Delfino spiaggiato morto con una rete da pesca attorcigliata sulla coda nel siracusano

Facebook – Riserva Saline Di Priolo

Sconcerto ed amarezza nel siracusano per il ritrovamento di un corpo senza vita di un delfino tursiope, individuato nelle ultime ore nella Marina di Priolo:

Facebook – Riserva Saline Di Priolo

Il corpo dello sfortunato cetaceo è stato ritrovato privo di vita con una rete da pesca attorcigliata lungo la coda dell’animale. L’ipotesi è che il povero mammifero acquatico non sia riuscito a respirare correttamente, rimanendo imprigionato. L’episodio getta nuove ombre sui danni causati dai rifiuti abbandonati in mare: non solo bicchieri, bottiglie di plastica e cannucce, ma anche reti ed altri strumenti da pesca rilasciati dai pescatori nelle acque. Si tratta di oggetti per noi umani apparentemente innocui ma che possono causare atroci sofferenze per gli animali selvatici. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad un servizio televisivo diffuso su YouTube:

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.