Coronavirus, proposto il saluto vulcaniano al posto della stretta di mano per evitare contagi

Si ampia il dibattito sulle attività comuni degli esseri umani, influenzate dagli sforzi collettivi finalizzati ad evitare contatti fisici ecessivi con la gente al di fuori dei cosiddetti “congiunti”:

Sul web e in tv si continua a parlare di distanziamento sociale e, tra le varie questioni affrontate, persino la potenziale sostituzione dell’uso universale della stretta di mano, considerata potenzialmente pericolosa da coloro che costantemente lanciano messaggi d’allarme sul nuovo coronavirus. Mentre c’è chi ritiene queste iniziative esagerate ed allarmistiche, un dibattito reale su questa questione esiste e consiste nell’ipotizzare saluti tipici di culture asiatiche – caratterizzati dalla mancanza del contatto fisico – ma anche la facile alternativa consistente nel porre una mano sul cuore. Tra le varie proposte, persino una piuttosto originale e che fa sorridere nonostante la drammaticità del periodo storico: il saluto vulcaniano. Il saluto vulcaniano è uno degli aspetti che ha contribuito a rendere celebre il personaggio di Spock, il vulcaniano piu’ famoso della serie Star Trek. Per chi non lo sapesse, il motto è: “Lunga vita e prosperità“.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.