Coronavirus, dalla Cina stanno arrivando in Italia i nostri connazionali messi in quarantena in Cina. Ministero Salute italiano valuterà invece caso per caso

Il volo organizzato dall’Unità di Crisi della Farnesina, per rimpatriare i cittadini italiani bloccati a Wuhan, la città cinese maggiormente coinvolta, partirà domani una volta acquisite le necessarie autorizzazioni da parte cinese. Stando a quanto riferito dalle testate giornalistiche nazionali, infatti:

il volo, operato dal Comando Operativo di Vertice Interforze raggiungerà direttamente l’aeroporto di Wuhan con a bordo personale medico specializzato. In base a quanto riportato dal Ministero della Salute, gli italiani l’ipotesi quarantena non verrà applicata automaticamente ma valutata singolaremente, caso per caso. In totale, sarebbero circa 600 gli europei in Cina da rimpatriare:

I cittadini europei ed americani sono stati sottoposti a quarantena nella città di Wuhan, epicentro del contagio del virus mutante. A riferirlo è l’OMS. Intanto il presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump starebbe valutando la sospensione tutti i voli da e per la Cina. «Non si esclude nulla», ha detto il ministro della Sanità Usa Alex Azar. Negli ultimi giorni, inoltre, sono state diffuse le immagini che mostrano strade deserte e il fumo dei disinfettanti. Un camioncino che sparge disinfettante e il fumo dello spruzzo che si diffonde: così appare Wuhan, la città cinese di 11 milioni di abitanti, messa in quarantena. È da qui che proviene il 90% dei casi di coronavirus segnalati in Cina. Video:

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.