Conte incassa la fiducia alla Camera per 5 voti: 321 a favore, 259 contrari e 27 astenuti. Appello per “gli europeisti, liberali, socialisti”. Abbracci in aula – video

Anche se il futuro del Governo guidato da Giuseppe Conte resta incerto, un primo spiraglio di speranza per la sua sopravvivenza giunge dalla Camera dei Deputati, dove il premier ha incassato la fiducia:

 

Dopo il dibattito, l’esecutivo incassa la fiducia superando il quorum della maggioranza assoluta (316). Il Governo, per ora è salvo grazie a 5 voti. Oltre alle forze di governo (M5s, Pd, Leu), quelle del gruppo Misto (Centro democratico, le minoranze linguistiche, il movimento degli italiani all’estero) votano sì sette deputati ex M5S, il dissidente Colletti, e Polverini, che lascia Forza Italia. Tutti i renziani astenuti tranne Portas (che non figura nei tabulati) e Rostan, che aveva annunciato l’ok alla fiducia. La crisi arriva nelle Aule del Parlamento con il premier che ha pronunciato il suo discorso davanti ai deputati: “Chi ha a cuore l’Italia ci aiuti” con un appello inevitabilmente ideologico rivolto agli “europeisti, liberali, socialisti”. A Italia Viva: “Non si cancella ciò che è accaduto“. Prossimo step sarà in Senato. In aula il Ministro Di Maio non ha nascosto l’entusiasmo tra gli applausi e gli abbracci per i sostenitori del Governo. Link video:

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l’indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.