Compensi per vaccini, indaga la Guardia di Finanza

Compensi gonfiati per il pagamento di medici impegnati nella somministrazione dei vaccini anti-covid, è questo il sospetto dei militari della Guardia di Finanza che stanno indagando in una specifica zona d’Italia:

Stando a quanto riportato da alcune fonti giornalistiche telematiche, infatti, a far insospettire i militari sarebbero delle presunte mega-parcelle che ammonterebbero ad 80 euro l’ora a medici esterni siciliani, causando malumori tra i medici delle strutture interne. A questo si aggiungerebbe la discussione di una delibera regionale relativa al pagamento di una somma di 3 milioni e 904 mila euro riguardante l’emergenza coronavirus, sempre nell’ambito di vaccini e tamponi. Al momento le indagini dei finazieri sarebbero ancora in fase di verifiche approfondite. (Fonte)

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.