Chirurgo ubriaco in sala parto: muoiono mamma e figlia

Una ennesima tragedia in India è accaduta lunedì scorso presso l’ospedale Sonawala nella città di Botad dove sono morte una giovane partoriente e la sua bambina.  La causa delle due morti è dovuta esclusivamente al chirurgo che ha operato la donna. La giovane, la 22enne Kaminiben Chanchiya,  doveva sottoporsi ad un parto cesareo.  Ad operarla era il dottor P. J. Lakhanisi, il quale si è presentato in sala operatoria ubriaco e questo è bastato ad uccidere mamma e figlia. Enorme il dolore dei parenti che erano pronti a festeggiare  la nuova nascita.

La Polizia, dopo aver sottoposto il medico ad un alcoltest e averlo trovato in stato di ubriachezza, lo ha arrestato.