Cavallo collassa e muore nella Reggia di Caserta, animalisti chiedono blocco servizio carrozza

Un cavallo che trainava una carrozza utilizzata nell’area all’aperto della Reggia di Caserta è morto dopo essere collassato davanti ai turisti. Davanti alla tragedia, sono intervenuti gli animalisti:

“La gravità di quanto accaduto qualche ora fa con la morte del povero cavallo, richiede che siano adottati immediati provvedimenti, volti a garantire nell’immediatezza la tutela degli animali” – ha osservato l’animalista Enrico Rizzi che, attraverso un post diffuso su Facebook ha inoltre aggiunto:

“Per questo ho già firmato ed inviato a tutte le Autorità provinciali una richiesta di “blocco immediato la circolazione delle carrozze” all’interno della Reggia di Caserta, nonché di controllare lo stato di salute di tutti gli altri cavalli utilizzati per il medesimo servizio. Sono pronto a volare già la prossima settimana a Caserta per formalizzare l’atto di denuncia nei confronti di tutti coloro che hanno provocato la morte dell’animale, nonché per incontrare il Direttore della stessa Reggia, a cui ho già scritto per chiedere un incontro urgente. Questo sfruttamento di animali deve finire” – ha concluso Rizzi. Il post:

Reggia di Caserta: la gravità di quanto accaduto qualche ora fa con la morte del povero cavallo, richiede che siano…

Pubblicato da Enrico Rizzi su Mercoledì 12 agosto 2020

L’Ente Nazionale Protezione Animali ha già fatto sapere che si costituirà parte civile: “Assurdo che al giorno d’oggi ancora si utilizzino gli animali per queste finalità, attività non più accettabili anche alla luce delle ormai accreditate conoscenze scientifiche ed etologiche che dimostrano senza ombra di dubbio che gli animali soffrono e patiscono esattamente come noi”, ha spiegato Massimo Pigoni, vicepresidente nazionale dell’Enpa, “combatteremo questa battaglia di civiltà con tutti i mezzi a disposizione. In un Paese civile le botticelle dovrebbero scomparire immediatamente e per sempre”.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.