Carabiniere tenta di sedare una rissa ma viene aggredito con calci e pugni e persino investito con lo scooter da giovani violenti

Un Carabiniere fuori dal servizio è stato aggredito e picchiato da un gruppo di giovani dopo essere intervenuto per sedare una lite la scorsa notte a Castellammare di Stabia (Napoli). Il militare, un appuntato 37enne effettivo alla stazione di Gragnano, stava passeggiando con la moglie e alcuni familiari quando è intervenuto per sedare una lite che stava degenerando in rissa tra alcuni ragazzi, nata dopo un incidente tra due scooter.
Il militare è stato improvvisamente aggredito da alcuni dei giovani coinvolti nella rissa, che lo hanno investito con lo scooter e colpito ripetutamente con calci, pugni, con un casco e una sedia. Uno dei suoi familiari è riuscito a far allontanare i giovani, che sono scappati facendo perdere le loro tracce. Il carabiniere è stato portato all’ospedale San Leonardo di Castellammare, dove è stato giudicato guaribile in 25 giorni. Quattro degli aggressori siano stati identificati, intanto durante la violenta aggressione, un pregiudicato 42enne, estraneo alla rissa, ha approfittato del momento per rubare il borsello al militare riverso in strada. L’uomo è stato arrestato. Le indagini sono ancora in corso per l’identificazione degli altri autori della rissa.

 

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.