Caccia inseguono UFO sui cieli italiani, PD annuncia interrogazione parlamentare. Testimone denuncia ai Carabinieri

Un “forte bagliore emanato da un oggetto non identificato che si è poi allontanato alla vista di due aerei probabilmente militari“. È quello che sarebbe successo nel cielo sopra Corio, tra il Canavese e le valli di Lanzo, in provincia di Torino secondo la denuncia presentata da alcuni residenti nel paese. L’episodio misterioso si sarebbe verificato il 6 giugno scorso, alle ore 21,00 circa. Stando a quanto riportato anche da Repubblica, la descrizione riferita ai militari della locale compagnia dei Carabinieri parlerebbe di un “oggetto volante non identificato emanante forte bagliore che, dopo aver sorvolato il centro abitato di Corio, si allontanava repentinamente alla vista di due aerei verosimilmente militari. Ora, che cosa fosse l’ipotetico “ufo” che emanava un forte bagliore non è possibile ricostruirlo.

Sulla presenza dei due caccia, invece, nonostante non risultino passaggi nello spazio aereo del Torinese di voli aerei militari, vi sono numerose testimonianze raccolte nelle valli di Lanzo: persone che raccontano di aver sentito il fragore dei motori e visto anche il colore rosso dei reattori che spiccava nel buio della notte, mentre un cittadino di San Francesco al Campo ipotizza che i due aerei siano partiti da Caselle, avendo sentito quel rumore a un’ora anomala. Ora, parlare di alieni è ovviamente assurdo. L’oggetto non identificato, Ufo in gergo tecnico, poteva essere qualunque cosa. L’unica certezza, a questo punto, è che mercoledì sera, anche se l’Aeronautica smentisce, due caccia si sono alzati in volo dall’aeroporto di Caselle (come hanno segnalato moltissime persone) per andare ad intercettare qualcosa nei cieli del Canavese, più precisamente sopra Corio. Stando ad una prima ricostruzione, l’Ufo altro non sarebbe che un drone militare, in costruzione all’Alenia, sfuggito al controllo, mentre i due aerei dovrebbero far parte del 51° stormo di Istrana, in Veneto, lo stesso che in primavera aveva spaventato la Valle d’Aosta con un bang sonoro. Ma se così fosse, perché smentire il decollo dei due caccia?

Proprio per fare chiarezza sul mistero, la deputata del Partito Democratico Francesca Bonomo ed il senatore Pd Mauro Marino hanno annunciato un’interrogazione parlamentare. A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news). La testimonianza di Diego Molinar, residente a Benne di Corio, nell’intervista raccolta dal giornalista Gianni Giacomino sulla vicenda dell’avvistamento UFO:

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.