Bruce Willis lascia (per ora) il Cinema: soffre di afasia. Ecco cosa comporta la malattia e da cosa può essere causata

Il popolare attore americano Bruce Willis soffre di una condizione medica che sta compromettendo le sue capacità cognitive e si prenderà almeno una pausa dalla recitazione. In un post sull’account Instagram verificato di sua figlia Rumer, la didascalia su una foto dell’attore “Die Hard” diceva:

“Agli straordinari sostenitori di Bruce, come famiglia volevamo condividere che il nostro amato Bruce ha avuto problemi di salute e ha recentemente gli è stata diagnosticata l’afasia, che ha un impatto sulle sue capacità cognitive”. Di conseguenza, e con molta considerazione, Bruce si sta allontanando dalla carriera che ha significato così tanto per lui”, continua la didascalia.“Questo è un momento davvero impegnativo per la nostra famiglia e apprezziamo molto il tuo continuo amore, compassione e supporto”.
Secondo la Mayo Clinic, l’afasia è “una condizione che ti priva della capacità di comunicare” e può essere causata da un ictus, un trauma cranico, un tumore al cervello o una malattia. Pertanto, non è considerato un problema psichiatrico ma piuttosto un deficit legato alla possibile lesione cerebrale. Curiosamente, Willis pare abbia sempre sofferto di balbuzie. La didascalia continuava leggendo che la famiglia “sta attraversando questo come una forte unità familiare e voleva coinvolgere i suoi fan perché sappiamo quanto lui significhi per te, come tu lo fai per lui“. “Come dice sempre Bruce, “Vivi all’altezza” e insieme abbiamo intenzione di fare proprio questo”, ha concluso, insieme ai nomi della sua ex moglie, Demi Moore, che ha anche condiviso il post , le loro figlie Rumer, Scout e Tallulah, così come la sua attuale moglie, Emma, ​​e le loro figlie Mabel ed Evelyn.

Willis, 67 anni, è diventato famoso nello show televisivo Moonlighting, prima di affermarsi come una prolifica star d’azione nota per la sua interpretazione ironica. Oltre ai film Die Hard , ha anche ottenuto riconoscimenti per i suoi ruoli in film come Pulp Fiction, Il quinto elemento, The Last Boy Scout, Twelve Monkeys, The Sixth Sense, Looper e Moonrise Kingdom.

Una delle star più bancabili degli anni ’80 e ’90, Willis si è anche ritagliata una nicchia sostanziale nelle commedie per famiglie, in particolare doppiando un bambino in Guarda chi sta parlando e nel suo sequel. Ha anche realizzato tre album come cantante – la sua cover di Under the Boardwalk è arrivata al numero 2 nella classifica dei singoli del Regno Unito – e ha recitato in più produzioni teatrali, facendo il suo debutto a Broadway nel 2015 con un revival di Misery. Willis è stato sposato con l’attore Demi Moore per 23 anni; condividono tre figlie. Ha anche due figlie con la sua seconda moglie, Emma Heming Willis. Negli ultimi anni, Willis ha continuato la sua carriera d’azione e allo stesso tempo ha fatto una leggera satira in film come Reds e The Expendables. È apparso in sette film usciti nel 2021 e tre film con Willis sono già usciti quest’anno. Altri otto film Willis completati sono attualmente previsti in uscita nel 2022 e nel 2023. 

Fonti:
Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.