Physical Address

304 North Cardinal St.
Dorchester Center, MA 02124

Bimba ustionata da un bocconcino di pollo: 800mila dollari di risarcimento dal fast food

Un tribunale della Florida (negli Stati Uniti d’America) ha assegnato a condannato una nota catena di fast food a risarcire una donna con 800.000 dollari dopo che sua figlia ha ricevuto ustioni di secondo grado da un prodotto a base di pollo fritto. Stando a quanto si apprende, l’episodio risale al 2019:

La giuria ha raggiunto il verdetto dopo meno di due ore di delibera mercoledì pomeriggio. Hanno assegnato 400.000 dollari di danni per gli ultimi quattro anni e 400.000 per il futuro. L’avvocato della famiglia aveva chiesto un premio di 15 milioni. Holmes ha testimoniato che sua figlia Olivia, che ora ha otto anni, chiama la cicatrice sulla sua parte interna della coscia la sua “pepita” e spera di farla rimuovere. John Fischer, un avvocato della famiglia, ha affermato che Olivia Caraballo meritava di ottenere 5 milioni di danni negli ultimi quattro anni e altri 10 milioni per coprire i prossimi 74 anni, la durata della sua vita stimata.

Quando usciamo da quelle porte, è tutto. Non possiamo tornare indietro e dire controlliamo Olivia tra cinque anni, controlliamola tra 10 anni … devi farlo ora o non puoi farlo mai più ‘, ha detto durante le discussioni conclusive. Gli avvocati della grande catena di fast food hanno sostenuto che il dolore e il disagio di Olivia sono finiti quando la sua ferita è guarita, cosa che secondo loro ha richiesto tre settimane. Hanno detto che 156.000 dollari sarebbero stati sufficienti per coprire i costi passati e futuri relativi all’incidente:

A maggio, una giuria diversa ha stabilito che l’azienda e l’affiliato del drive-thru in cui è stata acquistata la pepita incriminata – erano da biasimare per l’ustione di Olivia. Holmes ha testimoniato di aver acquistato il prodotto per sua figlia e suo figlio e di aver passato loro il cibo sul sedile posteriore prima di partire. Ha detto di non essere stata avvertita che il suo cibo potesse essere insolitamente caldo. Quando Olivia ha iniziato a urlare per il dolore, Holmes è entrato in un parcheggio, dove ha visto l’ustione. Ne ha scattato alcune foto, che sono state mostrate in tribunale, oltre ai clip audio delle urla di Olivia. Le immagini e le clip sono state mostrate alla giuria di maggio e successivamente alla seconda giuria.

Fonte: https://www.dailymail.co.uk/news/article-12317081/McDonalds-told-pay-Florida-family-800K-chicken-nugget-caused-second-degree-burns-four-year-old-girl-drive-thru.html

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di cronaca.news anche su Facebook (cliccando qui) o iscrivendosi al canale Telegram (cliccando qui).