Bambino di 13 anni cade da monopattino e muore. Indagato un 17enne nel milanese

La Procura dei Minori di Milano ha iscritto nel registro degli indagati un 17enne che nei giorni scorsi ha prestato il suo monopattino elettrico ad un bambino di soli 13 anni deceduto nel corso di un incidente stradale verificatosi a Sesto San Giovanni:

Un dramma, quello avvenuto lo scorso lunedì, che riaccende la polemica sull’uso dei monopattini elettrici e che rimette inevitabilmente in discussione l’introduzione di misure volte a regolarizzare l’uso di questi mezzi con norme chiare e precise. A seguito della tragedia, il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano, ha firmato un’ordinanza che prevede obbligo del casco per chi utilizza il monopattino elettrico e limiti di velocità di 20 km all’ora sulle piste ciclabili e 5 nelle aree pedonali:

Non si può morire a 13 anni cadendo da un monopattino elettrico. E proprio per questo, prima che altri schianti mortali si verifichino sulle nostre strade, sarebbe bene che a Roma affrontassero la questione senza alcun tentennamento”, ha dichiarato il primo cittadino. Sul corpo del 13enne è stata invece disposta l’autopsia. Il 17enne che aveva prestato il monopattino è ora accusato di omicidio colposo per omissione. Secondo gli inquirenti, infatti, la giovanissima vittima avrebbe dovuto utilizzare il monopattino in un’area privata chiusa al traffico e utilizzando il casco. Tutti dettagli trascurati. Elementi che sanno facendo discutere anche nella giunta regionale lombarda. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad un servizio televisivo diffuso sul web:

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.