Attimi di terrore per una 40enne: rapinata e stuprata in ascensore. Arrestato magrebino senza fissa dimora nel Milanese

Aveva rapinato e violentato una donna di 40 anni a Segrate, in provincia di Milano, la sera del 21 dicembre scorso. I carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese hanno fermato ieri sera un 31enne, senza fissa dimora con precedenti, di origine magrebina, ritenuto il responsabile dell’aggressione. L’indagine è partita dopo la denuncia della 40enne che era stata aggredita subito dopo aver parcheggiato l’auto nel suo garage. La donna ha dichiarato che, mentre attendeva l’ascensore per salire al suo appartamento, è stata avvicinata da un uomo il quale, dopo averla picchiata e minacciata di morte l’ha costretta a subire violenza. Quindi è fuggito portandosi il cellulare e 30 euro della donna.

Una volta rientrata in casa, la 40enne sotto shock, è riuscita a chiamare i soccorsi. I Carabinieri che hanno indagato sulla vicenda, sono risaliti all’uomo grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza in zona e anche alle impronte dell’uomo trovate sia nella cabina dell’ascensore che sugli abiti della 40enne. L’uomo è stato portato in carcere.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.