Attenzione alla truffa del lancio della monetina ai danni di anziani: Carabinieri trovano migliaia di euro che i criminali riciclavano in Sudamerica – VIDEO

Un semplice quanto inquietante sistema di truffa ai danni di persone anziane è stato scoperto negli ultimi giorni dai Carabinieri di Torino:

Stando alla ricostruzione dei militari, un gruppo di persone di origini straniere rubava le borse con il consolidato sistema delle monetine lanciate a terra, distraendo così le vittime con un rumoroso lancio di monete sull’asfalto, mentre un terzo malvivente si impossessava della borsa incustodita sul sedile dell’auto. I Carabinieri di Susa hanno denunciato sei persone ed arrestato tre cittadini peruviani di 25, 30 e 36 anni, responsabili di furto aggravato in concorso. Nei giorni scorsi, i Carabinieri avevano seguito gli spostamenti di un’auto avvistata in luoghi dove erano già stati teatro di furti ai danni di donne sole e anziane. I militari dell’Arma, dopo aver accertato che gli occupanti dell’autovettura corrispondevano alle descrizioni fornite dalle vittime, li hanno seguiti e colti in flagranza nel parcheggio di un’attività commerciale di Piossasco, individuando anche parte della refurtiva sottratta alle ignare vittime (occhiali, borse, tablet, cellulari) dal valore stimato superiore ai 25.000 euro.

Con i bancomat rubati alle vittime, i criminalli prelevavano denaro contante che poi veniva reinvestito in proprietà in Perù o acquistavano beni di lusso. I Carabinieri hanno anche scoperto la presenza di “badanti infedeli” che si impossessavano a loro volta di beni appartenenti alle loro clienti, contribuendo cos’ ad alimentare il congegnato sistema criminale. In sei sequestri, inoltre, i militari sono riusciti a sequestrare anche 90.000 euro in contanti e 500 dollari americani, documentazione riconducibile a transazioni fraudolente in direzione del continente sudamericano. Sono stati individuati e sequestrati i seguenti beni, tutti di prestigiose marche, del valore complessivo di oltre 300mila euro: 690 capi d’abbigliamento, in parte ancora dotati di etichetta e sistema antitaccheggio installato, 65 borse, 39 paia di occhiali, 31 profumi, 19 smartphone, 18 monili in oro, 16 portafogli e 13 orologi. Sei peruviani, tra cui tre badanti e due dei tre arrestati in flagranza, sono stati denunciati per ricettazione. Link video:

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.