Taiwan: vendono preservativi usati. Polizia sequestra già “324.000 pezzi lavati e rivenduti”

La polizia in Vietnam ha sequestrato 324.000 preservativi usati che venivano riciclati per essere venduti di nuovo:

I lavoratori pagati erano incaricati di pulire i contraccettivi di gomma prima di rimodellarli con dildo di legno. I preservativi sono stati poi riconfezionati prima di essere rivenduti al pubblico e migliaia erano già stati spediti al pubblico ignaro. L’operazione era in corso da un magazzino nella provincia di Binh Duong, nel sud del Vietnam:

Pham Thi Thanh Ngoc, 33 anni, proprietaria del magazzino, è stata arrestata e ha affermato di aver ricevuto i preservativi una volta al mese da una persona sconosciuta. Secondo il sito di notizie locale VN Explorer, la donna avrebbe pulito, asciugato e ordinato i preservativi prima di rivenderli al pubblico come se fossero nuovi. I preservativi sono stati sequestrati come prove ma verranno immediatamente smaltiti perché considerati rifiuti sanitari pericolosi:

Un funzionario del governo ha detto: “I preservativi sono classificati come articoli medici, quindi daremo un’occhiata alle diverse leggi che il proprietario ha infranto”. Non si sa quanti preservativi fossero già stati venduti ma il carico trovato dalla polizia pesava 360 kg. Rapporti locali hanno detto che venivano forniti agli hotel e alle bancarelle del mercato vicino al magazzino.

Fonti:

Thousands of used condoms recycled for illegal sale

https://www.dailymail.co.uk/news/article-8767527/Police-seize-324-000-used-condoms-washed-resold-raid-factory.html

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.