Attacco hacker al sito del Comune di Brescia. Chiesti più di 1 milione di euro per ripristinarlo. Indagini in corso della Polizia Postale

“Il Comune di Brescia informa che, a partire dalla giornata di martedì 30 marzo, è stato vittima di un attacco informatico da parte di ignoti, che ha causato danni alla rete, non consentendo di garantire i normali servizi. L’incidente si è verificato nonostante nel Comune siano attivi antivirus e sistemi di sicurezza informatica. Presto sarà sporta denuncia alle competenti autorità, intanto i tecnici sono al lavoro per cercare di ripristinare il corretto funzionamento dei supporti tecnologici e delle pratiche on line, in modo da tornare a regime al rientro delle festività pasquali” è quello che si legge sul portale ufficiale del Comune di Brescia.  In effetti il sito del Comune è inaccessibile a causa di un attacco hacker che ha bloccato completamente il sito.

La cosa ancora più sensazionale è che per farlo ripartire, gli hacker hanno chiesto un riscatto di 26 Bitcoin, pari a un valore di circa 1,3 milioni di euro. Sulla vicenda è stata interpellata la Polizia Postale che sta facendo le necessarie indagini.

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.