Assassinata a colpi di martello da un suo collaboratore. Muore l’imprenditrice dell’azienda “La Capra Felice”

Era diventata un esempio d’integrazione in Italia, aveva aperto una meravigliosa azienda agricola a Frassilongo, nel Trentino e l’aveva chiamata “La Capra Felice”. Ora quella felicità tanto sognata è svanita per colpa di uno sciagurato assassino che l’ha portata via per sempre. Ora la 42enne Agitu Idea Gudeta non potrà più curare le sua amate capre, è stata assassinata da un suo collaboratore ghanese di 32 anni, che l’ha colpita con un martello e poi l’ha persino violentata mentre la povera donna era agonizzante.

Il corpo senza vita della donna è stato trovato in camera da letto dai vicini di casa nel pomeriggio di martedì 29 dicembre. Le indagini dei Carabinieri hanno subito portato all’identificazione dell’assassino. L’uomo, che è stato arrestato, ha dichiarato di averla uccisa perché non gli aveva pagato uno stipendio. Sconcerto e dolore per tutti coloro che conoscevano Agitu. Numerosi i messaggi di cordoglio sui social.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.

 

 

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.