Armato di ascia aggredisce dipendenti di un ufficio delle imposte in Grecia, tre feriti – VIDEO

Le  immagini raccapriccianti che arrivano dalla Grecia si nota l’uomo che brandendo l’ascia, attacca i dipendenti di un ufficio delle tasse a Kozani giovedì scorso, ferendo quattro persone: entra nell’ufficio delle imposte con uno zaino rosso sulle spalle e va su e giù nel corridoio cercando di entrare dove sono le casse. Una volta entrato, sfila dallo zaino un’ascia e inizia ad aggredire i dipendenti. C’è un fuggi fuggi ma purtroppo alcuni rimangono feriti dall’arma che l’uomo brandisce. Fortunatamente arriva un dipendente che coraggiosamente blocca l’aggressore e riesce a tenerlo fermo fino all’arrivo della Polizia.

Le autorità hanno affermato che l’attacco è avvenuto prima di mezzogiorno, a Kozani, a circa 450 chilometri a nord-ovest di Atene. Tutti i feriti erano impiegati dell’ufficio delle imposte, tre dei quali sono ricoverati in ospedale in gravi condizioni.  Un’azione spropositata che è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza che hanno registrato fotogramma per fotogramma ogni movimento dell’autore con l’ascia, ogni colpo che è riuscito a brandire alle sfortunate vittime come in un thriller. La polizia ha immediatamente risposto alla scena e ha arrestato l’uomo di 45 anni.

Sotto attacco, ancora una volta il personale degli uffici delle imposte anche in Grecia, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, da parte di cittadini esasperati che stanno esplodendo solo oggi a causa della crisi economica e che solleva un problema che è quello del rapporto tra esattore e cittadino che è un rapporto che si sta sempre più connotando come medievale. Ecco il video:

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.

Ricordiamo che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di Cronaca.news via Telegram attraverso l'indirizzo https://t.me/cronaca_news. I nostri link sono costantemente riportati anche su Facebook alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news.