Ancora morti sulle montagne italiane: 3 persone perdono la vita in Abruzzo. Salvate due persone

Ancora morti sulle montagne. A distanza di poche ore dalla tragedia sul Monte Bianco – che ha causato il decesso di due sciisti a seguito di una valanga – l’ennesimo fatto di cronaca vede stavolta l’Abruzzo:

a perdere la vita sono stati due escursionisti scivolati sul ghiaccio a 2.500 metri di quota sulla Majella e di un altro, 30enne di Città Sant’Angelo (Pescara), disperso da venerdì scorso sul Gran Sasso e trovato morto dai soccorritori sul versante sud-ovest del Monte. Ad intervenire uomini dei Vigili del Fuoco e del Soccorso Alpino (Cnsas), oltre all’elicottero del 118 e ai Carabinieri:

sul monte della Majella la macchina dei soccorsi è comunque riuscita a trarre in salvo altri due compagni di escursione che subito dopo l’incidente avevano lanciato l’allarme. I due sopravvissuti sono stati prelevati e trasportati in ospedale. Dopo l’intervento del 118 gli uomini del  Soccorso alpino e i vigili del fuoco hanno avviato le procedure di recupero dei corpi dei defunti per il trasporto a valle alla presenza dei carabinieri.

A segnalarci la notizia anche alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina facebook.com/www.cronaca.news è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/cronaca_news) oppure iscrivendosi sul gruppo Whatsapp cliccando su questo link di invito.