5G in Italia, la lista dei comuni e delle Province che hanno detto no

Nonostante il Governo non sembra sia ostile nei confronti della tecnologia 5G, molteplici enti comunali hanno esposto ognuno a suo modo istanze per bloccare l’introduzione di questa tecnologia:

Secondo quanto riportato da fonti giornalistiche, infatti, nel Nord Italia i comuni che avrebbero detto No al 5G sono Baone, Torreglia, Tribano Montegrotto Terme. Ci sono poi Prasco e Ricaldone (Alessandria), Caresana Lozzolo (Vercelli), Camponogara (Venezia), Caneva (Pordenone), Dozza (Bologna), Longare (Vicenza), Marsaglia (Cuneo) e Perloz (Aosta). Inoltre, le province di Bolzano Trento lo hanno fatto con una mozione. Anche al Sud si rilevano interventi contro l’introduzione del 5G:

 Scanzano Jonico (Matera), Montecorvino Pugliano (Salerno), Castiglione Cosentino e Delia (Caltanissetta) e la Provincia di Barletta-Andria-Trani inoltrando ai comuni un appello (al momento ancora in fase di consultazione).